Un po' di storia del seminario...

cronologia del seminario diocesano

1593 Il cardinale Ludovico Madruzzo fonda il seminario diocesano di Trento in seguito al celebre decreto del Concilio di Trento che nel 1563 istituiva i seminari per la formazione dei candidati al sacerdozio raccogliendo l’eredità delle scuole cattedrali. La prima sede si trova presso la chiesa della Santa Croce (attuale FBK) trasferita in seguito presso la chiesa di Santa Maria Maddalena. La direzione è affidata ai Padri Somaschi.

 

1760 I chierici frequentano i corsi di filosofia e teologia presso il Ginnasio Tridentino retto dai Gesuiti. Riduzione dell’insegnamento dei padri Somaschi.

 

1771 Il Vescovo Cristoforo Sizzo de Noris affida il seminario al clero diocesano. I padri somaschi lasciano la direzione.

 

1773 A seguito della soppressione della Compagnia di Gesù il seminario si trasferisce nel grande complesso dell’ex collegio dei gesuiti (attuale Biblioteca Comunale).

 

1807–1812 A causa del governo bavarese il seminario subisce varie modifiche al piano di studi e temporanee sospensioni. E’ docente di morale don Giovanni Nepomuceno de Tschiderer.

1819 Viene istituito il quarto anno di corsi teologici. E’ docente don Pier Paolo Rigler.

 

1907 Il Seminario Maggiore si trasferisce in corso 3 Novembre nel nuovo immobile costruito ad hoc dal governo dell’Impero austriaco e donato al vescovo Endrici.

 

1926 Viene consacrata la chiesa del Santissimo Sacramento dipendente dal Seminario

 

1928 Inizia la redazione del bollettino “Eco del Seminario”


1943 – 1945 A causa della guerra i corsi del seminario vengono trasferiti nelle valli. Bombardamento del seminario.

1952 Ingenti lavori di ampliamento dell’edificio e sopraelevazione ed introduzione del quinto anno di corsi teologici. Viene nominato prefetto agli studi don Iginio Rogger, che dal 1961 al 1963 ricopre anche il ruolo di ispettore. Rimarrà in carica fino al 2001.

 

1965 La cappella centrale subisce un adeguamento liturgico a seguito del Concilio Vaticano II.

 

1968 Comincia una notevole flessione del numero di seminaristi e di ordinazioni sacerdotali.

 

1969 L’Eco del Seminario cambia nome e diventa l’attuale “Come Amici”

 

1978 Ristrutturazione della Villa estiva di Tiarno di Sotto

 

1980 Introduzione del sesto anno di corsi teologici

 

2004 – 2007 Ingenti lavori di ristrutturazione dell’edificio di corso 3 Novembre.

 

2006 La scuola di teologia del seminario diventa Studio Teologico Accademico di Trento (STAT)



formatori del seminario

rettori

Don Raffaele Collini (1965 – 1977)

Don Piergiorgio Piechele (1977 – 2000)

Don Renato Tamanini (2000 – 2014)

Don Tiziano Telch (dal 2014)

padri spirituali

Don Ernesto Menghini (1967 - 1975)

Don Piergiorgio Piechele (1975 - 1977)

Don Lorenzo Zani (1977 - 1983)

Don Alfredo Bertolini (1983 - 1989)

Don Giorgio Bortoluzzi (1989 - 1995)

Don Lauro Tisi (1995 - 2007)

Don Paride Chiocchetti (2007 - 2010)

Don Lorenzo Zani (dal 2010 - 2016)

Don Ferruccio Furlan (dal 2016)



cenni sul seminario minore

Il Seminario minore di Trento viene fondato nel 1863 dal vescovo Benedetto Riccabona con il nome di “Collegio Convitto Principesco-Vescovile” e dal 1869 viene ospitato nell’imponente edificio di via Madruzzo. Vengono ospitati ragazzi di tutte le valli per frequentare i corsi della scuola media, del ginnasio e del liceo che vengono completati dal 1880. Nel 1924 il vescovo Endrici divide l’istituto in seminario minore per gli aspiranti ai corsi teologici ed in collegio vescovile (attuale Arcivescovile) per l’educazione cattolica dei giovani non rivolti alla vita sacerdotale ed il liceo trova spazio nell’edificio del maggiore. Nella prima metà del ‘900 il seminario conosce il suo periodo più fecondo arrivando ad ospitare centinaia di studenti dalla prima media alla terza liceo. Molti di essi accedevano poi ai corsi teologici garantendo così alla diocesi un copioso numero di ordinazioni sacerdotali. Molti altri avendo ricevuto una solida e robusta formazione umanistica avevano accesso con non poco vantaggio agli studi universitari e spesso a ricoprire incarichi in importanti settori della società trentina. Dopo un periodo di sconvolgimenti sociali ed ecclesiali nel 1976 chiude la storica sede di via Madruzzo ed il seminario minore prosegue la sua attività in corso 3 Novembre assieme al maggiore. Dal 1997 cessano i corsi delle scuole medie e nel 2003 anche quelli delle scuole superiori con la chiusura definitiva del seminario minore.